Progetti futuri

Adriatico

Giorgio Petracci

Parigi, Les sentiments des Choses, 17 marzo 2022

Nell’immaginario collettivo si tende – un po’ semplicisticamente – ad associare il paesaggio adriatico a un’atmosfera gaudente e festaiola. Tuttavia, oltre il frastuono delle note mete balneari romagnole, oltrepassata Senigallia, nella costa adriatica delle Marche del sud, sino a Pescara, lo scenario muta drasticamente.

Virus

Adriana Amoruso
Pietro Desirò
Luca Matti
Leonardo Moretti
Fabio Refosco
Gianluca Tramonti

Firenze, SACI, maggio 2020 Rimandato causa COVID-19

La mostra intende indagare quei processi tendenti all’espansione, diretti, in altre parole, a intaccare lo spazio, in modo quasi aggressivo, quasi si trattasse di un contagio virale inarrestabile. Una selezione di artisti si misura con i concetti di propagazione, emanazione, duplicazione e germinazione. Il modulo che si ripete, sempre uguale e – allo stesso tempo – sempre diverso, si moltiplica, valica il confine e dà origine a un Virus.

Fabio Refosco - virus

Ex movere

Nei Alberti
Gennaro Barci
Isabella Nazzarri
Caterina Silva

Genova, ABC Arte, settembre 2020 Rimandato causa COVID-19

Arte come movimento interiore, come urgenza espressiva scaturita da quelle parti più inaccessibili e profonde dell’animo umano. Proprio all’origine di tale atto creativo fa riferimento il costrutto latino “ex + movere”, che, stando alla radice della parola emozione, significa letteralmente “muovere fuori”, “esprimere”, “smuovere”, “provocare un moto nell’anima”.

Isabella Nazzarri - Sedimento